Battesimo

11-genn-perugino_battesimo_cristo_particolare_gesu.preview
Primo  sacramento dell’iniziazione cristiana

Che cos’è il battesimo?*

Il battesimo è il passaggio dal regno della morte alla vita; la porta di ingresso nella Chiesa e l’inizio di una permanente comunione con Dio. [1213-1216, 1276-1278] Battezzateli nel nome del Padre del Figlio e dello Spririto Santo. (Mt 28, 19)
Il battesimo è il sacramento di base e la premessa per tutti gli altri sacramenti. Ci unisce Gesù Cristo, alla sua morte redentrice sulla croce; ci libera quindi dal potere del peccato originale e di tutti i peccati personali e ci fa risorgere con lui ad una vita senza fine. Poiché il battesimo è un patto con Dio, l’uomo deve dire “si” a questo accordo. Nel caso del battesimo dei bambini sono i genitori a professare la fede in loro vece.

Come viene amministrato il battesimo?

La forma classica dell’amministrazione del battesimo è la triplice immersione del battezzando nell’acqua; ma nella maggior parte dei casi viene versata per tre volte dell’acqua sul capo del battezzando, e chi amministra il battesimo dice: “Io ti battezzo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”. [1229-1245, 1278] L’acqua è simbolo della purificazione e di una nuova vita, cosa che viene espressa già nel battesimo penitenziale di Giovanni il Battista. Il battesimo che viene amministrato con l’acqua “nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo” è ben più di un segno di conversione e di penitenza, è una nuova vita in Cristo. Per questo si aggiungono anche i tre segni dell’unzione, della veste bianca e della candela battesimale.

 Chi può essere battezzato, e che cosa è richiesto ad un candidato al battesimo?

Può essere battezzato chiunque non sia stato ancora battezzato. L’unico presupposto per il battesimo è la fede, che in tale occasione deve essere professata pubblicamente. [1246-1254] Chiunque si converte al Cristianesimo non deve solo cambiare la propria visione del mondo. Deve seguire un percorso di formazione durante il quale diventa una persona nuova mediante la conversione personale ma soprattutto tramite il dono del battesimo. Da questo momento egli è un membro vivo del corpo di Cristo.

* Youcat italiano. Youth catechism per conoscere e vivere la fede della Chiesa, Città Nuova Editrice, 2011.

Il testo è strutturato in domande e risposte; i numeri riportati a conclusione di ciascuna risposta fanno riferimento a ulteriori e più approfondite esposizioni del “Catechismo della Chiesa cattolica” del 1997.

Quattro passi per organizzare un battesimo a San Bonaventura da Bagnoreggio:

  1. Prendere contatto con la parrocchia per incontrare il parroco, compilare la scheda d’informazione e scegliere la data.
  2. Una coppia di catechisti vi contatterà per fissare due appuntamenti a casa vostra.
  3. L’ultimo incontro si farà in parrocchia con il parroco per parlare della celebrazione
  4. I padrini devono chiedere un certificato d’idoneita nella parrocchia del loro domicilio.

Ps: se non siete della parrocchia è necessario richiedere un “nulla ostat” dalla vostra parrocchia di appartenenza.